London’s calling #7: Airport music

Luoghi non luoghi superluoghi liberamente rivisitati Sara perché mio padre era un pilota, sarà perché ti amo, per me gli aeroporti sono non luoghi superfamiliari. A cominciare dagli elenchi interminabili dei piani di volo, mio padre era imbattibile, guai a chiedergli dove era stato, Parma-Bologna-Venezia-Venezia-Roma-Roma-Palermo-Palermo-Parma-Parma-Venezia, ti prendeva alla lettera…a quello strano alfabeto che funziona solo tra loro, Alfa Bravo Charlie Zebra Zulu, agli intervalli o gap temporali tra un terminal e un altro, con variazioni climatiche da freddo polare artico a caldo tropicale, una sciarpa in borsa è un’ottima idea. Londra ne ha quattro, volendo c’è anche il City Airport, … Continua a leggere London’s calling #7: Airport music

One book in one tweet #13 Vita-vitae

13-65 Sogni di Gerolamo Cardano Cardano, medico nel ‘500, riconosce come unico maestro Sinesio, allievo di Ipazia. I sogni che non si ricordano non devono essere ricordati. Vita dei Cesari di Gaio Svetonio Tranquillo In tempi non sospetti spazio al gossip, libero sfogo all’aneddoto e al mito ri-creato, da Cesare a Domiziano. Parecchi alzavano il gomito. Il sole una biografia di David Whitehouse Lavoro paziente, accademico, lo humour ravviva la scienza. Secondo i marinai di Saint Malo il sole sfrigola quando si immerge nell’oceano. La vana fuga degli dei di James Hillman Lo spunto è una frase di C. G. … Continua a leggere One book in one tweet #13 Vita-vitae

Fuori programma: Tacita Dean

Luoghi non luoghi superluoghi liberamente rivisitati Il tempo, la mancanza di tempo, il montaggio con frammenti di film, il suono, vecchie cartoline, tracce di memoria e le felici scoperte casuali… A Medida das coisas (La misura delle cose) breve documentario su Tacita Dean, è in inglese con sottotitoli in portoghese, si capisce dai…acute riflessioni sul rapporto con il tempo, la narrativa del film e molto altro in occasione di una sua mostra in Brasile. Gemma di youtube, e lavoro encomiabile di Laura Liuzzi. Continua a leggere Fuori programma: Tacita Dean

Il Ritorno dei Classici: I’m incurably romantic

Il prossimo appuntamento con il Ritorno dei Classici è Das Kapital, Il Capitale di Karl Marx nella traduzione del genovese Gerolamo Boccardo, unica versione italiana fino al dopo guerra, che riunì in unico volume 43 dispense, l’analisi critica del testo e delle implicazioni del manoscritto originale è ancora in corso, e allora mi sono detta, ma perché anticipare i tempi, aspettiamo, meglio procedere con un’attenta ricerca filologica con nuove interpretazioni, ho riposto il tomo sullo scaffale e sono stata immediatamente attratta da una figura spesso sottovalutata, Anne Brontë, la minore delle tre sorelle scrittrici – citata per Agnes Grey, la … Continua a leggere Il Ritorno dei Classici: I’m incurably romantic

London’s calling #6: I casi di Fleet Street

Luoghi nonluoghi superluoghi liberamente rivisitati Torniamo alla mitica Fleet Street, una volta la strada dell’inchiostro sede dei principali giornali che ora si sono trasferiti nella più tecnologica Canary Wharf e a Wapping (dove un tempo impiccavano i pirati), rimane popolata da avvocati parrucconi settecenteschi, c’è il Tribunale o meglio The Royal Courts of Justice, Temple Bar – anticamente la porta di Londra, progettata da Christopher Wren, l’architetto Scricciolo, dopo l’incendio che distrusse la città nel 1666 – punto di raccordo con lo Strand, strada che costeggia Embankment e il Tamigi, confluisce nel tragitto ad arco di Aldwych e sfocia nella piazza con i … Continua a leggere London’s calling #6: I casi di Fleet Street

One book in one tweet #12 Trame famigliari

12-60 Il lutto si addice ad Elettra di Eugene O’Neill Il dramma di Sofocle viene trasferito nel 1865 nel New England. Omicidio, adulterio, incesto, vendetta, i Mannon non ci fanno mancare nulla. Family Reunion di T. S. Eliot Le riunioni di famiglia possono essere impegnative, in teoria l’invito è per una festa di compleanno, quando l’obbligo non è più un piacere. La fine della strada di John Barth Un professore universitario si trova invischiato con poca convinzione in un triangolo amoroso, anche gli affetti tiepidi fanno danni. Middlesex di Jeffrey Eugenides Epica moderna di un ermafrodito raccontata attraverso tre generazioni. … Continua a leggere One book in one tweet #12 Trame famigliari

London’s calling #5: Peckham

Luoghi non luoghi superluoghi liberamente rivisitati Peckham? Hai detto Peckham? Sì, ho detto proprio Peckham, oggi andiamo oltre, oltre a tutto, oltre il Tamigi, a sud-est, direzione Southwark. Intanto qui hanno ambientato una delle sit-com più divertenti, Only Fools and Horses, due fratelli che tirano bidoni, Del Boy Trotter e suo fratello Rodney, in compagnia del nonno, personaggio surreale, che danno ogni tanto ancora in replica. Trotter/David Jason si è poi infilato in un’altra serie, serissima, il soporifero Inspector Frost (L’ispettore Gelo in A Touch of Frost), ma io ogni volta che lo vedo, scoppio a ridere, perché per me è inchiodato al … Continua a leggere London’s calling #5: Peckham

One book in one tweet #11 Contrasti

11-55 Gladiators (the bloody truth) di Michael Grant Ai tempi di Domiziano, colpivano duro Achillia e Amazon. Si diceva che il sangue di un gladiatore appena ucciso curasse l’epilessia. Il turbo e il chiaro di Luigi Meneghello Saggio sulla traduzione, il titolo è un rimando dantesco, lo turbo turba, il chiaro gradisce, “la cagione non è superficiale”. Il metodo Mystery di Erin von Markovik Vale per Mystery. Offrire un punch al sidro può avere effetti indesiderati, bisognerebbe colpire in sette ore, qualche bidone si prende. The Taste of Portugal di Edite Veira Imprescindibile. Ricco di ricette gustosissime, i pasteis de nata, … Continua a leggere One book in one tweet #11 Contrasti

London’s calling #4: Chippies

Luoghi non luoghi superluoghi liberamente rivisitati Si capisce da subito che la Gran Bretagna è il regno dei ragazzini dal cibo, il classico snack a oltranza che viene spacciato ovunque fuori dal controllo di madri asfissianti, le famigerate crisps, le patatine salate in mono-porzioni che trovi da-per-tut-to, dal newsagent, da Boots, nei corner shops, piccoli bazaar aperti a tutte le ore del giorno, con intere file dedicate alle tavolette di cioccolato – hanno una predilezione per quelle al mou, quelle che ti si attaccano ai denti per sempre, e l’esperienza a volte può essere indimenticabile, per colpa di un morso troppo vigoroso, passi … Continua a leggere London’s calling #4: Chippies

One book in one tweet #10 Dizionari, volumi e appendici per secchioni

10-50 Oxford Dictionary of Idioms a cura di Jennifer Speake (in cognome veritas) La Bibbia dello slang formale, le classiche frasi fatte che servono a togliersi dai guai con gentilezza feroce, nice-nice. Dizionario dei termini filosofici di F. P. Lamanna e F. Adorno “Flatus vocis” = vedi problema degli Universali. “Hanno una loro realtà per sé stante o non sono che nomi, etichette verbali?” È un dilemma. The Multilingual Dictionary of Printing and Publishing redatto da Dr Alan Isaacs Perfettamente inutile. Tipo è uguale in italiano, spagnolo e portoghese, schrift (ted.), type (ingl.), caractère d’imprimerie (fr.). The Penguin Dictionary of Religions … Continua a leggere One book in one tweet #10 Dizionari, volumi e appendici per secchioni