The Tenant of Wildfell Hall: V parte

Incredibile ma vero, Helen a Londra con il marito si annoia. Viene esibita come un trofeo, Mr Huntington comincia a essere geloso degli sguardi di ammirazione che la moglie riceve, così decide che è meglio che torni all’ovile in campagna, Grassdale, un posto mortalmente tranquillo. Lui ovviamente non la segue, promette di raggiungerla dopo qualche settimana, nel frattempo passano mesi. La moglie ha l’obbligo di informarlo giornalmente di tutti i suoi movimenti, condizionati dalla routine di una vita fin troppo domestica, rallegrata da qualche passeggiata in cui il tempo è stato sufficientemente clemente da consentire un’uscita all’aria aperta. Cresce l’insoddisfazione, finché arriva come sempre la finta sorpresa di un amico del marito che confessa di capirla fin troppo bene, Mr Hargrave, l’amico che non è amico di nessuno, un classico. Arthur Huntington continua a bere troppo, a fare quello che vuole, a sparire e ricomparire secondo l’umore. La magra consolazione che l’amica Milicent abbia un marito ancora più ubriacone non la consola, anzi. Milicent sembra troppo remissiva, mentre Helen viene criticata per essere poco comprensiva, di fatto nessuno è contento di come stanno le cose. E infatti dopo aver vissuto a Londra per quattro mesi da solo, Arthur decide che è arrivato il momento di esplorare la Scozia. È in buona compagnia, Mr Hattersley e Lord Lowborough bevono fiumi di alcol per non farlo sentire solo. Lady Lowborough è un po’ troppo coquette per Helen, pronta a seguire tutto quello che Mr Huntington fa e dice.

Una miscela esplosiva, calibrata da dosi letali di finta cortesia giusto per non insospettire i vicini. Helen è convinta che a forza di rimproveri sia in grado di spezzare il brutto carattere di Arthur, che è sordo ai consigli degli altri, e risponde alle prediche aumentando la quantità di alcol da bere. Una situazione che lascia poche speranze di recupero, finché arriva ancora una volta Mr Hargrave, ha bisogno di parlare con lei. È urgente, Helen suppone che sia un altro sermone sulle abitudini dissolute del marito, ma Mr Hargrave passa direttamente alle minacce, “se non mi vuole ascoltare, non si lamenti poi che non l’avevo avvertita in tempo.” Viene momentaneamente ignorato. Mr Huntington promette un lieve progresso, non fa scenate da quindici giorni.

§

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...